Può esserti  utile sapere che puoi portare gli abiti che non utilizzi più in tutti i negozi OVS. Non è una novità, visto che OVS ha attivato la raccolta di indumenti usati dal 2013. Quest’anno, però, per la prima volta lo fa in partnership con Humana People to People Italia, Organizzazione umanitaria di cooperazione internazionale. Da questa nuova collaborazione è nata la campagna “Dona i tuoi abiti usati a Humana”.

In pratica, negli oltre 800 store di OVS puoi portare quello che non metti più e dare ai tuoi indumenti una seconda vita. Ma dove andranno a finire i vestiti usati che consegnerai? Avranno una destinazione più che dignitosa.

Come ti ho anticipato, OVS quest’anno ha affidato la raccolta a Humana che si occuperà anche della selezione e rivendita presso i negozi Humana vintage e second-hand. Il ricavato della vendita andrà a finanziare i molteplici progetti di carattere socio-ambientale che Humana ha in Italia e nel mondo.

Infatti, l’Organizzazione fa parte della Federazione Internazionale Humana People to People che ogni anno realizza oltre 1.200 programmi di sviluppo nel mondo, contribuendo a migliorare le condizioni di vita di circa 10 milioni di persone.

Come puoi partecipare alla Campagna e donare i tuoi abiti usati a Humana?

Partecipare alla campagna è molto semplice, non dovrai fare altro che inserire in una busta alcuni abiti che non usi più. L’importante è che siano in buone condizioni. Quindi recarti in uno store OVS, dirigerti alla cassa, e consegnare la tua busta. Per ogni busta donata a Humana riceverai un buono di 5 euro da spendere entro 6 mesi per nuovi acquisti di prodotti a marchio OVS e per una spesa minima di 40 euro.

Ecco le ragioni dell’alleanza tra OVS e Humana: «Questa collaborazione è stata quasi uno sbocco naturale: trasparenza e circolarità sono infatti due concetti che fanno parte del nostro DNA e che rispecchiano a pieno gli impegni di OVS in questi ambiti. Impegni che si traducono in azioni concrete, proprio come quella della raccolta di abiti usati insieme a Humana: un’iniziativa che siamo certi verrà accolta con partecipazione ed entusiasmo dai clienti OVS». – afferma Alfio Fontana, CSR e Corporate Partnership Manager di Humana People to People Italia.

Per OVS: «È fondamentale contribuire alla transizione verso un sistema circolare che estenda il più possibile il ciclo di vita delle materie prime e dei capi di abbigliamento. Grazie alla collaborazione con Humana, proseguiamo la campagna di raccolta abiti con un messaggio semplice e immediato: gli indumenti che non indossiamo più possono avere una seconda vita e, grazie alla circolarità, generare un impatto sociale positivo e minimizzare lo spreco di risorse». – afferma Simone Colombo, Head of Corporate Sustainability di OVS.

Per la raccolta di abbigliamento usato Humana People to People Italia è presente con 5000 contenitori stradali in 42 province italiane. Questa collaborazione con OVS  è una opportunità in più per dare una seconda vita e mantenere in circolazione abiti in buone condizioni. Inoltre, donando a Humana, il vantaggio è doppio: ambientale e sociale.

Foto di @polina-tankilevitch

22 Shares:
Leggi anche
Leggi tutto

Quanta acqua si consuma per produrre vestiti?

L'abbigliamento consuma 62 miliardi di metri cubi di acqua all'anno. Un quantitativo abnorme utilizzato per produrre vestiti che spesso nemmeno ci servono. Consigli per risparmiare acqua negli acquisti e nell'uso dell'abbigliamento.
Leggi tutto

Servono 1 milione di firme per un salario dignitoso nel tessile e moda

E’ in corso l'Iniziativa dei cittadini dell’Ue per chiedere un salario dignitoso per i lavoratori e lavoratrici che cuciono i nostri vestiti. L’85% è donna e nella maggioranza dei casi non guadagna il minimo per vivere. Partecipa alla campagna GoodClothesFairPay e metti la tua firma. Ci vogliono pochi secondi.