La Giornata della Terra è tutto l’anno ed ogni giorno possiamo adottare semplici accorgimenti per ridurre il nostro impatto ambientale e migliorare il nostro stile di vita.

La Giornata della Terra si tiene ogni 22 aprile e quest’anno è l’edizione numero 52. Per l’occasione, l’Earth Day Organization propone 52 azioni e suggerimenti per fare la differenza ogni giorno dell’anno.

Si va dai consigli per ridurre, riutilizzare e riciclare la plastica all’utilizzo di energia rinnovabile, dall’acquisto di prodotti locali alla riduzione del consumo di carne. E la moda? E’ un’osservata speciale. Tanto che a novembre 2021 earthday.org ha lanciato la campagna “Fashion for the Earth”, la “Moda per la Terra”. Obiettivo? Contribuire al cambiamento dell’attuale sistema di produzione e informare le persone sulla moda sostenibile.

Detto in estrema sintesi, per moda sostenibile si intende produrre abbigliamento, scarpe e accessori, in maniera ecologicamente e socialmente responsabile. Un processo che richiede il contributo di tutti: delle aziende, dei governi e di ognuno di noi con le nostre scelte.

Tra i 52 consigli, quindi, c’è anche quello di praticare la moda sostenibile. Infatti, è anche da cosa acquistiamo, e da come ci prendiamo cura dei nostri vestiti, che possiamo ridurre la nostra impronta di carbonio e proteggere il suolo, le acque dolci e gli oceani del nostro pianeta. 

Ecco allora 16 utili suggerimenti dall’Earth Day Organization per iniziare a “Investire nel nostro Pianeta”, #InvestinOurPlanet, tema di quest’anno, a partire dal proprio guardaroba.

16 consigli per un guardaroba bello, leggero per l’ambiente, con capi che durano a lungo

1) Acquista prima l’usato. Acquista abbigliamento di seconda mano o vintage nei negozi o nei siti di rivendita online. 

Vantaggio ecologico: ridurrai l’impatto sull’ambiente e gli sprechi dovuti dalla sovrapproduzione di nuova merce.

2) Compra meno vestiti. Dai valore a ciò che acquisti. Compra vestiti che sai di indossare più volte. Con abiti scelti con cura, puoi mescolare e abbinare gli articoli per creare tanti look diversi. Con vestiti meglio realizzati, e con gli accessori giusti, avrai un look più sofisticato e personale, rispetto allo stile omologante tipico della fast fashion

3) Investi solo nei vestiti che ti piacciono davvero e di cui hai bisogno.  Non considerare ciò che viene proposto continuamente dalla “moda veloce”, ma guarda invece al tuo stile e a ciò che vuoi comunicare. Prima di acquistare un nuovo capo di abbigliamento considera se ne hai già uno simile nel tuo guardaroba.

4) Acquista localmente.  Acquista vestiti nei negozi locali, nelle botteghe artigianali, torna nelle sartorie.  

Vantaggio ecologico: l’acquisto di vestiti a livello locale riduce le emissioni di carbonio delle spedizioni, sostenendo al contempo l’economia locale.

5) Vai naturale. Acquista vestiti realizzati con fibre di tessuto naturali invece di tessuti sintetici. Le alternative naturali ai tessuti sintetici includono cotone, lino, bambù, canapa, iuta, seta, lana e alpaca. Considera anche le fibre artificiali come  Modal  e  Lyocell. Evita poliestere, nylon, elastan, acrilico. Questi materiali sono ricavati dal petrolio, un combustibile fossile ad alte emissioni. 

Vantaggio ecologico: ridurrai la quantità di microplastiche  nei fiumi e negli oceani che provengono dalle fibre sintetiche durante il lavaggio.

6) Acquista biologico. Quando puoi, acquista vestiti realizzati con tessuti organici.

Vantaggio ecologico: giocherai un ruolo nella riduzione dell’uso di pesticidi ed erbicidi e nel mantenere pulite le fonti d’acqua della Terra.

7) Acquista marchi sostenibili. Scegli marchi etici che si preoccupano dell’ambiente, pagano i lavoratori in modo equo e sono trasparenti lungo l’intera catena di approvvigionamento, non solo una parte. Molte aziende promuovono alcune linee di abbigliamento come realizzate con materiali rinnovabili, ma utilizzano ancora pratiche di lavoro non etiche per produrre le loro collezioni. Assicurati di fare le tue ricerche su un marchio prima di acquistare

Vantaggio ecologico: sottrarrai profitto alle aziende che inquinano il nostro pianeta a favore di quelle che hanno a cuore le persone e la Terra.

8) Acquista la qualità rispetto alla quantità. Gli articoli di qualità spesso durano più a lungo. Controlla la fattura dei tuoi vestiti. Presta attenzione a cuciture e cerniere. Acquista pensando alla durabilità anche se è un po’ più costoso. Investire in abiti ben fatti, a lungo termine, ti farà risparmiare denaro perché non dovrai acquistarne di più.

9) Acquista da designer che riparano i loro capi gratuitamente o con un piccolo contributo. Gli articoli di alta qualità di solito hanno garanzie a vita o sono fatti per essere riparabili. D’altra parte, gli articoli alla moda e di bassa qualità spesso sono fatti per durare una stagione e per essere buttati via. 

10) Acquista da designer o organizzazioni che sono disposti a ritirare i loro capi usati e riciclarli o trovare organizzazioni responsabili che riciclino. Potresti anche ricevere un bonus per i tuoi vestiti usati.

11) Cerca le certificazioni. È importante tenere d’occhio le certificazioni che dimostrano che i vestiti sono realizzati in modo ecosostenibile ed etico. Ecco un elenco delle certificazioni più comuni.

12) Scambia con amici, parenti e vicini . Organizza uno scambio di vestiti, (swap party) con amici, parenti e vicini. Ecco come fare.

Vantaggio ecologico: eviterai che i tuoi vestiti finiscano in discarica o inceneriti.

13) Dona, non buttare. Quello che per te può essere un rifiuto per un’altra persona può essere un tesoro. Dona gli indumenti indesiderati invece di buttarli via. 

14) Vendi i vestiti indesiderati. Vendi i tuoi vestiti nei negozi di rivendita online o fisici. Ci sono così tanti siti web e app (come Depop, Vinted, Facebook Marketplace, eBay, Greenchic) che ti consentono di acquistare e vendere vestiti usati.

Vantaggio ecologico: devierai rifiuti dalle discariche e dall’incenerimento e ci guadagnerai qualcosa!

15) Ricicla i vestiti. Puoi fare miracoli con un paio di forbici e ago e filo e dare nuova vita a un vecchio capo. 

Vantaggio ecologico: quando ripari i tuoi vestiti, rendi ogni pezzo unico e speciale e risparmierai denaro!

16) Sappi che da soli non si va lontano. Collettivamente, come clienti, possiamo costringere l’industria tradizionale della moda a cambiare. Modificare il suo attuale modello di business basato su grandi volumi di produzione a basso costo e articoli venduti a buon mercato. Attraverso il nostro potere d’acquisto, possiamo influenzare la dinamica e la traiettoria della fast fashion

Insomma, come dice un detto africano: “Da soli si va più veloci, ma insieme si va più lontano”.

Infine, se vuoi metterti alla prova, puoi cimentarti nel Quiz sulla moda sostenibile per scoprire quanto ne sai e approfondire.

Foto di Cup of Couple da Pexels

24 Shares:
Leggi anche
Leggi tutto

Vinted funziona? Più facile acquistare che vendere

Vinted è una community di 50 milioni di utenti. Le possibilità di comprare abbigliamento, scarpe e accessori usati non mancano. Più difficile vendere. Ma prima o poi si riesce a dare una seconda vita a capi ormai inutilizzati. O, almeno, ad alcuni.