Ti porto nel mondo vintage. Tra i tanti appuntamenti che si tengono a Milano, Roma, Lugo, Forlì, Pavia. Abbigliamento, accessori, tessuti, oggettistica, collezionismo e tanto altro.

Il vintage è sempre più apprezzato per tante ragioni: il buon rapporto qualità-prezzo, la soddisfazione di indossare qualcosa di unico che nessuno ha; la consapevolezza che scegliendo vintage si fa una scelta sostenibile all’insegna del riuso. E’ la cultura dell’antispreco che rimette in circolazione quello che già esiste. Tutto l’opposto dei frenetici processi produttivi del fast fashion che premono sull’ambiente e sui diritti umani di milioni di lavoratori.

Rallentare, quindi, prendersi il proprio tempo per scegliere. Cercare. Senza avere la pretesa di comprare per forza qualcosa. Ma solo quello che ti conquista davvero e che metterai tante volte.

In questo articolo Vintage, la moda che non passa, ti avevo parlato della nuova collezione di Humana, ora invece ti porto in giro per l’Italia. Un viaggio in 6 tappe.

E allora partiamo.

Rinascente: fino a fine aprile c’è il 100% vintage

Prima tappa sono gli store di Rinascente che ha scelto di inaugurare la stagione primaverile con l’evento “Vintage is calling”, un omaggio alla storia della moda e alla sostenibilità, un incentivo a fare acquisti più responsabili.

Il progetto propone i tanti volti del vintage dall’abbigliamento all’arredo, dal tessile al bijoux, fino all’illuminazione. Tutto questo negli store di Milano, Roma Tritone, Firenze e Torino fino a fine aprile.

All’interno dei department store sono stati allestiti degli spazi dedicati agli specialisti del vintage. Quindi, per l’abbigliamento ci sono Angelo Vintage, con una selezione di capi e accessori per uomo e donna, Cavalli e Nastri, uno dei più noti negozi vintage di Milano, e Madame Pauline Vintage altro punto di rifermento per le donne alla ricerca di capi unici di altissima qualità.  

Riguardo all’arredamento e al design puoi trovare brand intramontabili come All’Origine, Vecchio Mio, Talea Studio (Fifty Fifty).

Ma c’è anche Olivetti con le speciali lettera 32 azzurre, merchandising ufficiale e 30 manifesti originali delle campagne pubblicitarie storiche.

Con questa scelta Rinascente ha deciso di raccontare  in una chiave nuova e inaspettata i valori racchiusi nel suo manifesto “Keep it beautiful”, preservare la bellezza con rispetto, creatività, emozione, ricerca, diversità. Tutti temi che, in effetti, possono essere racchiusi in una parola: vintage.

Per maggiori dettagli: rinascente.it/it/events-vintage.

Milano, “East Market” edizione di primavera e prossime date

Seconda tappa è Milano con “East Market”. Si tratta dell’evento vintage milanese che raduna privati e professionisti, dove tutti possono comprare, vendere e scambiare. Il primo appuntamento di primavera è domenica 20 marzo, nella consueta sede di via Mecenate, 88/A, negli oltre 6000mq dell’ex fabbrica aeronautica.

Un evento che riunisce circa 300 espositori da tutta Italia con migliaia di oggetti insoliti e stravaganti. Si va dai più ricercati capi d’abbigliamento vintage all’artigianato più raffinato, dai più rari dischi in vinile ai complementi d’arredo. Insomma, c’è veramente di tutto e per tutte le tasche.

Con il motto Everything Old Is New Again, "East Market" valorizza la cultura del riuso e del riciclo.
“East Market” Milano edizione 2021

Per questo primo appuntamento di primavera puoi trovare anche un’area dedicata all’arte illustrata, dove quindici artisti, scelti appositamente per l’occasione, proporranno un’ampia scelta di opere illustrate come disegni, stampe, accessori. Tra le illustrazioni quelle di Martina Rinaldi, Claudio Cozzolino, Gnucche e l’acquarellista Susanna Barsotti.

"East Market" si tiene ogni penultima domenica del mese. Dopo il 20 marzo, le prossime date sono: 24 aprile, 22 maggio e 19 giugno.

Come ti dicevo, tutti possono esporre. Anche privati. Per partecipare come espositore c’è solo una cosa da fare: mandare una e-mail all’organizzazione con le foto degli articoli.  

“East Market” nasce nel novembre 2014 dall’idea di Gianluca Iovine e Linda Ovadia. L’ispirazione arriva dalle atmosfere creative ed eterogenee dei mercati di East London e dal desiderio di proporre un mercato vintage che coinvolgesse un pubblico ampio, dando al vintage anche un aspetto contemporaneo.

Ad ogni evento, il market offre aree food & beverage e DJ set con il meglio delle selezioni musicali del momento e del passato.

“East Market” Milano edizione 2021

Per assicurarsi l’ingresso a “East Market” è necessario acquistare il biglietto online (5 €).

I bambini entrano gratis fino ai 12 anni (con documento identità). Un evento per tutta la famiglia e gli amici a 4 zampe.

Per tutte le informazioni: eastmarketmilano.com.

A Forlì l’edizione numero 31 della moda che vive due volte

Terza tappa è la Fiera di Forlì con la XXXI edizione di “VINTAGE la moda che vive due volte”. Dal 25 al 27 marzo un tuffo nello stile e nel costume vintage, un percorso che va dagli anni ‘20 agli anni ‘80. C’è di tutto: moda, modernariato, articoli da collezionismo, capi sartoriali d’epoca, profumi e molto di più.

Per questa edizione, la mostra mercato è arricchita da una nuova area dedicata alla Fiera del disco e spazio fumetto, con il meglio del collezionismo musicale e manga.

Tra gli eventi collaterali anche  la mostra “Omaggio al Cappello #hatmania” curata da Caterina Camanzi. L’esposizione non indaga solo i modelli di un’epoca, ma anche quella del “post – millennium” frutto di un’abilità artigianale capace di reinterpretare il passato attualizzandolo al presente.

Infine, è stata rinnovata la promozione 2 X 1 sul biglietto di ingresso: con 8 € si entra in 2.

Per informazioni su orari e biglietti: fieravintage.it.

“Next Vintage” al Castello di Belgioioso in provincia di Pavia dall’1 al 4 aprile

Quarta tappa è il Castello di Belgioioso (Pv) che riapre i suoi splendidi ambienti per ospitare dall’1 al 4 aprile “Next Vintage”. Si tratta uno degli eventi più glamour della moda e degli accessori d’epoca. Questa fiera riunisce 65 espositori, tra i migliori vintagisti d’Italia. Puoi trovare capi firmati e non, comunque tutti di qualità, capaci di durare e di raccontare una storia.

Ma il vintage, è anche l’arte del riutilizzo. Proprio in questa ottica “Next Vintage “dedica un’area al remake, all’arte e alla creatività del rifare, dove artigiani ricreano nuovi capi rielaborando pezzi antichi e vecchi tessuti.

Non solo, come evento collaterale, si tiene la mostra “Denim, il tessuto più democratico della moda”.  Nell’atrio del Castello ci sarà una selezione di capi realizzati con questo straordinario tessuto senza tempo e di continua ispirazione.

Per informazioni su biglietti e orari: belgioioso.it.

Roma,  l’edizione primaverile del “Vintage Market”

Quinta tappa. A Roma, per questa primavera una edizione speciale del “Vintage Market”: 40 ore di market nel segno della sostenibilità, del vintage e dell’artigianato. Due gli appuntamenti: il 26 e il 27 marzo e il 2 e il 3 aprile. Il luogo è nella consueta sede dell’Ex Deposito Atac di Piazza Ragusa (Via Tuscolana 179).

Troverai una selezione di migliaia di abiti e accessori vintage di qualità. Ci sarà anche un ampio spazio dedicato al denim, dall’intramontabile 501 al classico giubbino di jeans.

Inoltre, anche diverse creazioni artistiche e artigianali, un’area dedicata ai più piccoli con giochi e una esposizione di libri.

Il tutto condito da buon cibo e tanta musica.

Per la visita non serve prenotare e non c’è biglietto di ingresso.

Per tutto le informazioni e il programma: vintagemarketroma.it.

A Lugo c’è “Vintage per un giorno”

Sesta e ultima tappa a Lugo di Romagna in provincia di Ravenna.
Compie 10 anni l’ormai iconico evento “Vintage per un giorno”dal 23 al 24 aprile.  Un appuntamento molto atteso da espositori e pubblico. Ad ospitare questo evento da sempre è il quadriportico del Pavaglione (Piazza Martiri) dove un tempo si svolgeva il commercio del baco da seta.

L’evento conta circa 300 espositori e un pubblico di oltre 20 mila persone provenienti da tutta Italia. Ad esporre ci sono commercianti, privati, hobbisti, artigiani. La richiesta è enorme tanto che le prenotazioni per esporre sono esaurite in poche ore. Persino per la prossima data di autunno (15/16 ottobre).

Il che la dice lunga di quanto c’è di prezioso nei nostri bauli, armadi, soffitte, cantine.

Cosa puoi trovare?

Certamente vintage, usato di buona qualità, abbigliamento, accessori, scarpe, articoli fatti a mano grazie al recupero di tessuti e materiali d’epoca.

Chi è l’artefice di tutto questo? Un punto di riferimento internazionale della moda vintage, Angelo Caroli, titolare dello storico A.N.G.E.L.O. VINTAGE PALACE, in collaborazione con il Comune di Lugo.

Tutte le informazioni su vintageperungiorno.com.

Riusare è la scelta più sostenibile che puoi fare

Questo è solo un breve viaggio sugli eventi e appuntamenti dedicati al vintage. Sicuramente ce ne sono tanti altri, grandi o piccoli che siano. Riscoprire capi che hanno segnato un’epoca realizzati almeno oltre 20 anni fa, o semplicemente abbigliamento o accessori usati più vicini ai nostri giorni, è sicuramente la scelta più sostenibile che puoi fare. In questo modo darai una seconda possibilità a quello che già c’è.

L’importante è avere le idee chiare su cosa acquistare, altrimenti il rischio è di trovarti con qualcosa che non metterai e che non farà altro che occupare inutilmente spazio nel tuo armadio. Sarebbe un vero peccato. L’acquisto non è obbligatorio, è anche divertente limitarsi a curiosare.

Foto di Taylor Simpson su Unsplash

5 Shares:
1 comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 + quindici =

Leggi anche
Leggi tutto

Cos’è la Fashion Revolution Week e come partecipare

La Fashion Revolution Week è in pieno svolgimento. Tante opportunità per partecipare dalle campagne social agli eventi in diverse città: Napoli, Roma, Firenze, Faenza, Genova, Conversano, Bergamo e infine Milano con FashRev Lab a maggio.